M.R. Sport dei Fratelli Marconi
Associazione Sportiva Dilettantistica

Campionati Nazionali C1/C2 (30 marzo)

La terza e ultima giornata dei campionati di Bolzano si è chiusa con altre ottime notizie per la M.R. Sport, con altre due medaglie dalle nostre ragazze e un ottimo piazzamento complessivo!

Un'altra doppietta per Chiara Pellacani e Giulia Vittorioso sul podio della gara da 3m, categoria C1 - seppur meno pregiata di quella di ieri, comunque di grande valore! Le ragazze, arrivate sui trampolini dopo la gara dal metro maschile (senza iscritti) hanno tenuto a distanza le avversarie alle loro spalle con almeno cinque tuffi a testa di buona caratura, cedendo soltanto alla tenuta di gara di Francesca De Gregorio, ieri bronzo alle loro spalle, "accontentandosi" - si fa per dire - rispettivamente dell'argento e del bronzo. Il grande risultato di Chiara (218.80 punti) e Giulia (215.55 punti) è accompagnato dal pregevole quinto posto di Silvia Murianni (177.85 punti) e dal diciottesimo di Sofia Colabianchi (154.70 punti), incappata in uno sfortunato errore sul tuffo con avvitamento senza il quale sarebbe stata molto più alta in classifica.

Le ultime due gare della competizione permettono alla M.R. Sport di tornare da Bolzano con sette medaglie (due ori, due argenti, tre bronzi) e di chiudere la classifica per società di questi campionati al secondo posto complessivo con 196 punti, appena un punto dietro il Circolo Aniene; considerato che, a differenza delle altre società di testa, non avevamo alcun ragazzo nella categoria C1, questo risultato già oltre ogni previsione ha ancora più valore - ed è tutto merito dei nostri ragazzi, che ringraziamo e festeggiamo con il cuore! E il secondo ringraziamento va agli allenatori in trasferta a Bolzano con il nostro team (Domenico Rinaldi, Alice Palmieri, Alessandra Vaccatorelli, Michele Benedetti - Marina Militare, Tommaso Marconi - Marina Militare) e a tutte le altre persone che hanno reso possibile questo grande successo.

Per le foto di oggi, come pure per quelle dei giorni precedenti, si ringrazia Alessandra Vaccatorelli.