M.R. Sport dei Fratelli Marconi
Associazione Sportiva Dilettantistica

Coppa Rio 2016: il report della manifestazione

Ed eccoci al report dell'edizione di quest'anno della Coppa Rio 2016, manifestazione assoluta di selezione per le competizioni internazionali che si è tenuta lo scorso weekend a Trieste, e che si è conclusa con il secondo posto per la M.R. Sport in classifica nazionale!

Venerdì si sono svolte la gara femminile da 3 metri e la gara maschile da 1 metro, a partire dalle eliminatorie in mattinata. Per quanto riguarda le ragazze, Chiara Pellacani si è qualificata direttamente in finale con il terzo posto e ben 224.20 punti, frutto di una gara regolare e con ben quattro tuffi sopra 44 punti; Giulia Vittorioso, settima per appena trenta centesimi, si è dovuta accontentare del settimo posto con 165.40 punti, conquistando un posto in semifinale.
A seguire, l'eliminatoria maschile dal metro ha visto Tommaso Rinaldi (Marina Militare/M.R. Sport) qualificarsi agevolmente e direttamente alla finale, dopo aver chiuso al primo posto l'eliminatoria 1m con 349.25: anche per lui una gara piuttosto costante, con un picco sul doppio e mezzo rovesciato da ben 68 punti.
Le semifinali hanno visto in gara per la nostra società la sola Giulia Vittorioso da 3 metri, la quale si è migliorata rispetto alla mattina e con 174.85 punti, e qualche punto in più sul tuffo con avvitamento, ha conquistato il secondo posto e uno dei due pass per la finale.

Così per la prima delle tre finali del pomeriggio hanno gareggiato due atlete per la M.R. Sport: Chiara Pellacani è arrivata quinta con 191.80 punti, dopo qualche errore sui primi tuffi, mentre Giulia Vittorioso, un po' stanca dopo due serie di gara in poche ore, si è fermata all'ottavo posto con 151.85 punti.
A seguire Tommaso Rinaldi, di nuovo in gara dal metro, ha sporcato un po' il doppio e mezzo rovesciato, che in mattinata gli aveva fruttato molti punti, ma ha conquistato la medaglia di bronzo, e il primo podio per la società, con 346.95 punti.

Per finire, Chiara Pellacani e Giulia Vittorioso sono tornate sui trampolini da 3 metri per la gara sincro: entrambe le nostre ragazze erano piuttosto stanche, e hanno combattuto con le più esperte Mosena-Alessio per la seconda piazza, ma grazie a uno splendido doppio e mezzo ritornato da 53 punti hanno conquistato una pregevole medaglia d'argento; 216.66 il loro punteggio finale, davanti a tutte meno che alle super-campionesse Cagnotto-Dallapè!


Al sabato, assente Tommaso Rinaldi per un problema fisico, è toccato alle ragazze tenere alta la bandiera della società nell'eliminatoria dalla piattaforma, e fortunatamente non hanno deluso - ben tre atlete su quattro sono arrivate tra le prime sei e accedono quindi direttamente in finale: Paola Flaminio seconda con 215.30 punti, Giulia Vittorioso quarta con 188.70 punti e Chiara Pellacani quinta con 157.35. Silvia Murianni, settima con 140.40 punti, ha avuto una ulteriore chance di conquistare uno dei due posti rimasti con la semifinale, ma pur migliorandosi molto, i suoi 157.50 punti non sono bastati per entrare in finale.

La finale dalla piattaforma ha visto le nostre ragazze confermarsi e, se possibile, migliorarsi notevolmente: dietro la campionessa Noemi Batki, già finalista mondiale nel 2015 e qualificata per le Olimpiadi, si sono piazzate Paola Flaminio, argento con 235.65, e Giulia Vittorioso, bronzo con 210.40 punti. Chiara Pellacani è arrivata ai piedi del podio dopo una grande rimonta, ed è quindi quarta con 202.45 punti, quarantacinque in più dell'eliminatoria.

La domenica è stata la volta del trampolino 1 metro femminile: Paola Flaminio, quinta in eliminatoria con 173.10 punti, si è assicurata un posto diretto in finale, mentre Chiara Pellacani, ottava con 160.20 punti, e Giulia Vittorioso, dodicesima con 134.40, hanno disputato una nuova serie di gara in semifinale. Questa è stata vinta da Chiara, con il suo ottimo punteggio di 203.15 punti, mentre Giulia si è classificata al quinto posto con 151.60 punti e non si è quindi qualificata per la finale.

E l'ultima medaglia per la M.R. Sport, un argento, è arrivata proprio da Chiara Pellacani, seconda atleta nazionale dietro Elena Bertocchi con 204.55 punti; Paola Flaminio, seconda finalista per la società, si è classificata ottava con 165.80 punti.

Chiara ha portato quindi il nostro bottino a cinque medaglie nazionali (tre argenti e due bronzi), e grazie alle finali di tanti dei nostri atleti la società è al secondo posto nazionale in questa competizione. Grazie e bravi a tutti!