M.R. Sport dei Fratelli Marconi
Associazione Sportiva Dilettantistica

Coppa Rio 2016 (2015) - il report

Il resoconto, "minuto per minuto" della nostra spedizione a Bolzano per la Coppa Rio 2016: torniamo a casa con ben tre medaglie, tutte al collo di Tommaso Rinaldi (Marina Militare/M.R. Sport), e per la precisione due ori e un argento; con un piazzamento in finale, di Paola Flaminio; con ben cinque presenze in semifinale di Paola Flaminio, Chiara Pellacani e Giulia Vittorioso; e con il nono posto finale in classifica di società, con 67 punti! Ma passiamo al report.

Nella prima giornata di gare, splendido risultato di Paola Flaminio e Chiara Pellacani, che sono passate alle semifinali dopo l'eliminatoria da 3 metri.
Ottimo l'ottavo posto di Paola che con 159.55 si è piazzata a poco meno di otto punti da un accesso diretto alle finali che sarebbe stato strepitoso; eccezionale la prova di Chiara, di gran lunga la più giovane delle concorrenti di oggi, è decima con 153.90. Entrambe hanno approfittato di passi falsi altrui e hanno contato su una gara in crescendo.
Tanti rimpianti per Giulia Vittorioso, incappata in un pesante errore al primo tuffo e autrice di una grande rimonta, che però non è bastata: i suoi 143.55 la collocano al 14° posto, a cinque punti e mezzo dall'accesso in semifinale. Silvia Murianni è arrivata al 17° posto a 105.40.

Nel pomeriggio, in semifinale, eccezionale risultato per Paola Flaminio, che ha chiuso al secondo posto la semifinale ed è entrata quindi nel gruppo delle otto finaliste! Partita un po' in sordina, ha proseguito con solidità la sua serie, chiudendo a quota 184.70 dietro Laura Anna Granelli.
Ottimo anche il quarto posto di Chiara Pellacani: i suoi 174.65 punti sono dimostrazione di un grande lavoro. Un pizzico di rammarico? Forse, con l'avvitamento di questa mattina avrebbe "soffiato" il posto in finale a Paola: ma Chiara, nata appena nel 2002, è riuscita a chiudere una gara assoluta con quasi tutte le "big" al decimo posto complessivo.

Infine, nella gara finale, Paola Flaminio ha chiuso la sua impresa con un sesto posto finale, con 180.55 punti.



Ottima mattinata anche nella seconda giornata di gare: nella prima gara, Tommaso Rinaldi (Marina Militare/M.R. Sport) è giunto quarto da 3 metri con 339.45 punti e ha avuto accesso diretto alle finali in serata; in semifinale da 1 metro - ore 15:00 circa - sono invece entrate Paola Flaminio (settima con 184.35 e una finale diretta sfiorata e mancata per appena 35 centesimi!) e Chiara Pellacani, decima con 167.30. Ventesimo posto per Giulia Vittorioso (138.20 punti).

Nel primo pomeriggio, buon risultato ma niente finale per le nostre giovani atlete: in semifinale di Coppa Rio dal metro Chiara Pellacani ha sfiorato l'impresa e con 172.40 è arrivata quarta, ma a poco più di quattro punti dall'accesso in finale; Paola Flaminio non è riuscita purtroppo a ripetere la grande prestazione del mattino ed è finita sesta con 163.70.

La serata ha invece visto arrivare due medaglie, una d'argento e una d'oro: Tommaso Rinaldi ha chiuso al secondo posto una gara senza incertezze, con ben 405.20 punti! La gara è stata vinta da Michele Benedetti (Marina Militare/SS Lazio Nuoto), che ha poi gareggiato in sincro con Tommaso: i due hanno dominato con una prestazione di tutto rispetto: sempre in testa dall'inizio alla fine, i due hanno accumulato un vantaggio nei primi tre liberi (tutti sopra 72 punti) che si è fatto alla fine incolmabile per chiunque altro. 378.42 il punteggio finale, con oltre 20 punti di vantaggio sui secondi!



Nella terza e ultima giornata di gare, come nella scorsa edizione, Giulia Vittorioso ha agguantato l'ultimo posto utile per l'accesso in semifinale, i suoi 144.90 valgono il dodicesimo posto. Nulla da fare per Chiara Pellacani (135.10, sedicesima) e Silvia Murianni (125.10, diciottesima).
Finale diretta invece per Tommaso Rinaldi, quinto in eliminatoria dal metro con 283.15. Giulia Vittorioso ha poi chiuso al quinto posto la sua semifinale dalla piattaforma, undicesima in classifica generale, con 139.80.

La finale dal metro di Tommaso Rinaldi è stata di livello molto alto, e ha avuto i suoi punti di forza nei doppi e mezzo rovesciato e ritornato e nel tuffo con avvitamenti rovesciato, tutti pari o superiori a 72 punti. 393.30 il punteggio finale, sufficiente a tenere ad oltre 10 lunghezze la ferocissima competizione di questa finale e a vincere la medaglia d'oro!