M.R. Sport dei Fratelli Marconi
Associazione Sportiva Dilettantistica

Campionati italiani assoluti indoor - il report

Si sono conclusi da un paio d'ore appena i Campionati Italiani assoluti invernali 2015, da cui la piccola pattuglia di atleti della M.R. Sport - scortata da Domenico Rinaldi e Alice Palmieri - ritorna con una medaglia d'oro e una d'argento, con un atleta in finale in tutte le specialità individuali esclusa la piattaforma maschile; la società conquista altresì il nono posto in classifica per società con ben 66.50 punti: la stessa posizione è occupata nella classifica maschile con 31 punti, mentre i 35.50 punti in classifica femminile valgono il settimo posto.

La più intensa tra le tre giornata di gare è stata senza dubbio il venerdì, con le eliminatorie del metro donne e quelle dei 3 metri uomini. Nella gara femminile è iniziata la marcia inarrestabile di Chiara Pellacani, durata per tutto il weekend: con 184.05 punti ha sbaragliato molte avversarie più grandi ed esperte e ha conquistato il sesto posto, piazzamento che l'ha portata in finale; nella stessa gara, Paola Flaminio è dodicesima con 150.80 punti, a una manciata di punti dall'ottavo posto utile, mentre Giulia Vittorioso è arrivata quattordicesima con 147 punti. Anche nella gara maschile è arrivato un piazzamento utile per la finale, con Tommaso Rinaldi (Marina Militare/M.R. Sport) sesto con 305.50 punti.

Nel pomeriggio, spazio alle finali individuali: Chiara Pellacani è stata brava a competere in una finale da 1 metro piena di "big", come Elena Bertocchi, Maria Marconi, Francesca Dallapè, Noemi Batki e Laura Bilotta, e si è classificata settima con 178.25 punti. È arrivata invece la medaglia d'argento per Tommaso Rinaldi, secondo nella finale da 3 metri dietro soltanto al suo compagno di sincro Michele Benedetti: 386.95 il suo punteggio, che gli assicura il secondo posto nella classifica delle selezioni per gli Europei di Rostock - in attesa di una quasi certa (CT permettendo) convocazione, quindi!

Dopo le due finali individuali, è stato il turno di due finali sincronizzate: quella dalla piattaforma maschile e femminile, e quella da 3 metri maschile. Un po' amara quest'ultima, con Michele Benedetti e Tommaso Rinaldi che, dopo aver guidato largamente la gara fino al quarto tuffo, sono incappati in un nullo sul triplo e mezzo rovesciato: ammirevole che, con pochi punti più dei loro 322.05, sarebbero arrivati almeno al bronzo, ma la coppia mantiene comunque la testa della classifica delle selezioni e quindi anche dal sincro dovrebbe arrivare una importante convocazione. Interessante invece la finale dalla piattaforma, in cui Paola Flaminio e Francesca Zagaglini (Asd Blu 2006 - Torino) si sono laureate campionesse italiane col punteggio di 200.07, dopo anni di crisi di questa specialità per cui non venivano affatto tenute gare. Per Paola e Francesca era la prima esperienza ufficiale, e certamente programma ed esecuzione hanno amplissimi margini di miglioramento, ma avere già una serie completa da 10 metri - e una medaglia d'oro - sono ottimi viatici per la stagione!

Il sabato i nostri atleti hanno conquistato altre due finali: Tommaso Rinaldi è arrivato quarto nell'eliminatoria dal metro con 316.65 punti, mentre Chiara Pellacani, nella difficile gara da 3 metri, si è qualificata con il settimo posto e il punteggio di 169.10. Sempre nella gara femminile, Giulia Vittorioso (143.30), Paola Flaminio (131.10) e Silvia Murianni (126.45) hanno occupato le posizioni dalla quattordicesima alla sedicesima. In finale entrambi hanno mantenuto la posizione già occupata in eliminatoria: Tommaso è rimasto quarto, nonostante il miglioramento fino a 330.40 punti, e Chiara è salita fino a 173.05, rimanendo settima ma molto vicina alle due atlete appena davanti a lei.

L'unica gara di interesse per la nostra società disputata oggi era quella dalla piattaforma: addirittura quarta Chiara Pellacani, che con 163.10 punti ha suggellato l'impresa (insieme a Elena Bertocchi e Camilla Tramentozzi) di conquistare tutte e tre le finali assolute di questa edizione. Un vero peccato non aver potuto avere due finaliste, perché Silvia Murianni, decima con 150 punti esatti, ha sfiorato il punteggio limite per l'accesso per poco meno di quattro punti! Infine Giulia Vittorioso è arrivata sedicesima con 137.60 punti. In finale, invece, Chiara è arrivata ancora una volta al settimo posto, con 147.10 punti, a causa di qualche piccolo errore in più rispetto alla mattinata - ma comunque un ottimo risultato per lei, specie se si considera che da sola ha portato a casa un terzo dei punti della classifica di società!

In fondo a questo post, le nostre foto dell'evento!